fbpx

La comedia De Dante: Paradiso

Nuovo appuntamento per la Rassegna “Unlocked”, a cura di Casa Shakespeare, presso il Teatro Satiro Off di Vicolo Satiro 8 a Verona. 

 

Sempre per la sezione “Teatro Ospitato” – parte della Rassegna Unlocked che intende dare ospitalità, appunto, a compagini professionali esterne a Casa Shakespeare – andrà in scena Giovedì 18 Novembre, a partire dalle ore 19:00, orario consueto per il Teatro Satiro a gestione Casa Shakespeare, la terza e ultima parte dello spettacolo in lettura drammatizzata  “La Comedia de Dante – Il Paradiso”, messo in scena da IL CAST di Simone Toffanin. A recitare i versi danteschi e la loro traduzione in dialetto veneto stavolta due attrici: Laura Cavinato e Federica Santinello. Le musiche dal vivo saranno eseguite da Emiliano Martinelli. Drammaturgia originale e regia di Simone Toffanin. La scorsa settimana era andata in scena la seconda tappa, con il Purgatorio e sempre Simone Toffanin protagonista, con il veronese Walter Peraro.

⭐PRENOTA ORA: https://bit.ly/3EVKrS3

Si tratta di una singolare drammatizzazione che solletica l’immaginario del pubblico, grazie all’accostamento tra la difficoltà tipica del verso dantesco e della lingua italiana propria del trecento e la famigliarità invece del dialetto veneto nella stupenda traduzione, sempre in versi, di Giuseppe Cappelli e datata 1875 (per la storia, la prima traduzione integrale in un dialetto del poema).

 

Non cambia la struttura della messisncena, che si pone a metà tra il recital e il teatro di narrazione, dove, senza soluzione di continuità, si alternano colloquiali e simpatici momenti in cui le attrici spiegheranno e divulgheranno al pubblico l’ascesa al Paradiso, la visita ai principali personaggi dei vari canti (oltre ad alcune curiosità ed aneddoti) e le letture drammatizzate ora in italiano, ora in dialetto, ora in simultanea dei canti danteschi. 

 

Alle spalle delle attrici verranno proiettate le splendide illustrazionidi Gustave Doré (uno dei più famosi illustratori della Divina Commedia), che consentono agli spettatori la suggestiva sensazione di un viaggio anche visivo nel regno dei sommi beati.

Un bel modo per proseguire e parzialmente completare la ricerca della potenzialità teatrale e delle infinite sfumature proposte dal più grande poema in versi che l’umanità abbia ricevuto nell’anno del settecentesimo anniversario dalla morte di Alighieri, in un confronto con la stessa rilettura che già Casa Shakespeare ha tentato di dare all’immortale opera dantesca con altre due occasioni drammaturgiche: Dante Connection e Ritratti danteschi. 

 

A questo proposito, I Ritratti danteschi di Andrea de Manincor verranno riproposti nel pomeriggio di sabato 20 novembre al Cimitero Monumentale, in una performance a tappe, protagonisti Sabrina Modenini e Solimano Pontarollo, e la regia di quest’ultimo, presso le sculture realizzate dal grande Mario Salazzari;   La “Connection” invece, a firma Cailotto-de Manincor, verrà riproposta, come atto conclusivo dell’anno dantesco, il primo dicembre al Teatro Satiro.

⭐PRENOTA ORA: https://bit.ly/3EVKrS3

 

teatro verona

⭐️SCOPRI #unlockedhttps://bit.ly/3c6Kqhu