erbario

Incontro con l’autrice Beatrice Zuin del libro “Una rosa è una rosa” – L’erbario di Shakespeare

Incontro con Beatrice Zuin autrice di “Una rosa è una rosa” – L’erbario di Shakespeare al Teatro Satiro OFF il 20 aprile ore 15:30.

In occasione della Shakespeare Week il libro di Beatrice Zuin, che riflette la profonda connessione di William Shakespeare con la natura e le piante, introduce un evento storico di Casa Shakespeare: la Shakespeare Walk.

 

Prenotazione obbligatoria

 

Un testo, un libro e una ricerca di Beatrice Zuin in collaborazione di Casa Shakespeare, che l’autrice non manca di ringraziare di cui lei stessa è parte attivissima e integrante, nel centro di produzione teatrale indipendente a Verona. Prefazione del drammaturgo Andrea de Manincor.
“È come se, nell’opera di Shakespeare, si trovassero, fra le mille altre cose, diversi erbari: tanti passi in cui si nominano piante e fiori. In questo libro non vi sono tutte le frasi, ma sicuramente si riportano i nomi delle piante citate nelle trentasette opere prese in considerazione. Si tratta di piante, certo, e di erbe, di alberi, di muschi. E di teatro elisabettiano. E si tratta di un tempo, carico di novità provenienti da lontano: dall’Oriente e soprattutto dal Nuovo Mondo. Un tempo di circolazione e di scambi, di crescita culturale e di conoscenza: in cui l’Italia, quella del Rinascimento, era il pozzo culturale a cui attingere a piene mani: e così i rimandi al classicismo si sprecano.
Trentasette opere, di cui dodici sono ambientate in Italia, undici trattano della storia di Inghilterra e sette si dividono tra Roma e Atene antiche. Le restanti si svolgono altrove o persino in luoghi immaginari. Trentasette occasioni per divagare, sorprendersi e forse scoprire aspetti nascosti, tra fiori, frutti, alberi e cespugli.
La scoperta delle proprietà delle piante fa parte della storia dell’umanità, alle piante dobbiamo la nostra sopravvivenza e la nostra civilizzazione. Alle piante dobbiamo la conoscenza, attraverso una continua osservazione e sperimentazione. Le piante ci nutrono e ci consentono di respirare. Se non le conosciamo possono essere dannose, pericolose e mortali. Le piante hanno molto da dire e ci insegnano l’adattamento, la resilienza, a sviluppare strategie, a collaborare, a fare sistema.Non sono una botanica, né una scrittrice, mi definisco una “teatrante” e secondo me, Teatro e Piante sono in sintonia. In quasi tutte le opere di Shakespeare risaltano il paesaggio della natura, i suoi colori, l’odore talvolta, attraverso le descrizioni di un mondo vegetale rigoglioso, presente, dominante. Mi hanno colpito la ricchezza, la varietà, la precisione nell’uso puntuale delle piante nelle metafore, dalle più comuni alle più esotiche, e l’importanza che rivestono nella narrazione.
Questa ricerca, nel “giardino” di Shakespeare, mi ha dato un senso di meraviglia che spero ora di condividere con i lettori.” L’autrice Beatrice Zuin.
Il libro “Una rosa è una rosa – L’erbario di William Shakespeare” di Beatrice Zuin edito da Lo Studiolo è disponibile presso il Teatro Satiro OFF in vendita.
Evento inserito nel calendario Libri OFF.

INFORMAZIONI

  • Prenotazione obbligatoria
  • Entrata gratuita e accessibile.
  • Contatti: info@casashakespeare.it

 

 

Skip to content