Biblioteca civica

22 GIUGNO – 25 LUGLIO

BIBLIOTECA CIVICA RAGAZZI

ESPOSIZIONE “BORN TO BE ALIVE

 TEMA: IL CONFLITTO

 

  • Vetrina: VISUAL ART: MURALES
  • All’interno: ESPOSIZIONE degli artisti: 

 * Gianni Franceschini – AMORE IMPOSSIBILE (Il conflitto amoroso a partire da Romeo & Juliet)  

* Patrizia Kovacs CONFLICTS (da Shakespeare ad altri autori: libri ispiratori) 

PRESENTAZIONE Si rinnova la collaborazione con la Biblioteca Civica Ragazzi che, accogliendo la proposta di Casa Shakespeare propone per la IV edizione del Festival JULIET di analizzare visivamente il tema del conflitto, visto nella sua capacità di essere motore risolutivo e non agente distruttivo.   Partendo dal Romeo & Juliet e allargandosi ad altri riferimenti Shakespeariani, il visitatore è accolto da una proposta visiva su tre livelli:

  • Quella del murales nella composizione in Vetrina, che ripropone come uno specchio la strada, raccontando in modo scarno ma efficace il messaggio;
  • Quella visionaria di Gianni Franceschini, poeta Naif che racconta l’amore impossibile vissuto da Giulietta e Romeo ma che si ritrova anche nei Sonetti Shakespeariani e che spesso è motore di imprese straordinarie;
  • Quello passionale e provocatorio di Patrizia Kovacs, che allarga il conflitto da Shakespeare ad altri testi, quale testimonial del luogo che ospita la mostra e della ricchezza di contenuti presenti.

Una esposizione fortemente voluta per raccontare un festival che ogni anno si interroga su un tema specifico, e che proverà ad avere risposte dagli ospiti degli incontri alle Sgarzarie ai quali sarà chiesto, negli APERITIVI SPETTACOLARI, di raccontarsi e raccontare il conflitto quale strumento di crescita e rinascita, escludendone il passaggio estremo, quello della violenza, che troppo spesso trova eco nei mass media, oscurando la possibilità di chiedersi perché.   Si ringraziano gli artisti, che hanno messo a disposizione le loro opere, la Biblioteca Civica Ragazzi per la straordinaria pazienza e fiducia (in particolare Maria, Loreta, Dolfina e Alessandra), gli allestitori dello staff Casa Shakespeare Pietro, Patrizia e Barbara. Il direttore artistico, Solimano Pontarollo

Scopri di più.

Skip to content